21617894_874819409347050_7132275926718632246_n

Prima ispezione: 10 Aprile 2015

21616382_874819436013714_1728496457318709347_n

Seconda ispezione: 20 Luglio 2015 con i tecnici dell’Arpas

21617747_874819469347044_3706787770196361186_n

Terza ispezione: 3 Ottobre 2015 coi vertici Anas

A pochi mesi dalle elezioni assistiamo al solito teatrino da SPOT ELETTORALE dove chi ha chiuso gli occhi sui disastri ambientali che esistono da anni in Sardegna – e i veleni con cui sono stati riempiti i ponti della SS131 ne sono un esempio – senza aver fatto nulla al riguardo ne approfitta per ricordarsene ora, come da becera tradizione, noncurante del lavoro fatto da altri in silenzio per amore della propria terra, per rispetto della fiducia ricevuta dai cittadini sul territorio. Ci sono dunque i teatranti… e poi c’è chi è riuscito a costringere gli artefici di alcuni dei tantissimi disastri ambientali che affliggono la nostra Isola ad assumersi le proprie responsabilità, esigendo piani di caratterizzazione, sollecitando le bonifiche. E chiedendone conto sempre, non quando occorre RACCATTARE consensi.

21761353_874819552680369_6697354864710757801_n

Quarta ispezione: Gennaio 2016 con il capo compartimento Anas in Sardegna

21752016_874822359346755_5043206829293128375_n

21 Luglio 2015: La mia interrogazione parlamentare alla Commissione europea

P.S.: Chiunque volesse continuare con gli spot elettorali, può aggiornarsi attingendo al Piano di caratterizzazione per il disastro ambientale dei ponti sulla SS131 già disponibile da quasi due anni. Sarà un piacere condividere con gli interessati tutto il materiale ottenuto dopo le mie innumerevoli richieste e ispezioni.

Commenti Facebook

commenti

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *