20414182_848871815275143_5574698342328319_oD’estate la Sardegna, oltre a essere una delle mete preferite dai turisti, diventa anche quel luogo in cui i soliti noti decidono come, dove e in che misura continuare a inquinare l’Isola. È di oggi la notizia che a 5 dei 9 indagati per associazione a delinquere, inquinamento e disastro ambientale relativo alla attività della Fluorsid (a Macchiareddu) sono stati revocati i domiciliari. La decisione è arrivata a pochi giorni dalla presentazione dei rilievi fatti dall’Arpas sullo stato di inquinamento del sito che, testualmente, risulterebbe “invariato”. Per capire meglio però a quali e quanti inquinanti si riferisce l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente in Sardegna, ho provveduto a inviare una formale richiesta di accesso agli atti nella quale chiedo il dettaglio degli ultimi rilievi, nonché i parametri di riferimento usati da Arpas per i controlli e le comparazioni dei dati di oggi rispetto a quelli degli anni precedenti. La chiarezza è un’esigenza che i cittadini ONESTI non possono attendere… nemmeno il tempo di un’estate.

Commenti Facebook

commenti

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *