mu6DAI MANGIMI AL PRODOTTO FINALE: LA COOPERATIVA SPAGNOLA IPERTECNOLOGIZZATA CHE TUTELA I PRODUTTORI DALLA VOLATILITA’ DEI PREZZI E I CONSUMATORI DALLE FRODI ALIMENTARI

“Un progetto di efficienza e trasparenza sostenibile. Una catena alimentare sostenibile, ecco dove vi trovate oggi”. Con queste parole Ricardo Delgado, Presidente di una delle più grandi cooperative spagnole, la Covap, ha introdotto la Delegazione europea della commissione Agricoltura in Spagna con la quale oggi abbiamo fatto tappa in una delle fattorie dedicate alla produzione lattiero-casearia a Pozoblanco, nella provincia di Cordova. Qui ogni capo di bestiame allevato produce all’incirca 38 litri di latte al giorno e ha a disposizione 25 metri quadrati di spazio. Per garantire l’efficienza, negli anni la Covap si è altamente tecnologizzata ed è arrivata a occuparsi di tutti i passaggi della filiera. Le aziende che fanno parte della cooperativa coprono tutti gli aspetti della produzione: dai mangimi allo studio di diete sane per gli animali destinati alla produzione di latte o carne, dall’allevamento fino alla trasformazione dei prodotti caseari e non e alla loro commercializzazione. mu5I risultati di questa sinergia di produzioni integrate hanno effetti positivi per tutti. Per i produttori (lattiero-caseari in primis), perché l’efficienza di questo sistema fa sì che non debbano subire la volatilità dei prezzi e che la crisi di settore che tutti gli operatori europei si trovano oggi a dover fronteggiare sia avvertita in misura minore. Per i consumatori, perché qualità delle materie prime, piena tracciabilità e garanzia del benessere degli animali in ogni fase della produzione, fanno sì che la sicurezza alimentare non sia mai messa a rischio. mu7La realtà che abbiamo conosciuto oggi in Spagna risponde a tre parole chiave: sostenibilità, multifunzionalità ed ecosistema. E soprattutto dimostra che realtà di questo tipo sono POSSIBILI.

Commenti Facebook

commenti

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *