Statale11ISPEZIONE NELLA SS 131 PRESSO I PONTI RIEMPITI CON FANGHI TOSSICI_ DOPO MESI DI FIATO SUL COLLO QUALCOSA SI MUOVE PER IL PIANO DI CARATTERIZZAZIONE DA ME RICHIESTO PER QUESTO DISASTRO AMBIENTALE
Ieri ho incontrato nuovamente il Capo Compartimento dell’Anas in Sardegna, l’Ing. Valerio Mele.
Questa volta lo scopo della mia ispezione è stato soprattutto chiedere conto del piano di caratterizzazione dei materiali di natura tossica derivanti dalle lavorazioni delle miniere con cui sono stati riempiti i ponti del tratto di strada della SS131 tra Sardara e Sanluri… e che la società avrebbe dovuto mettere a punto già da tempo! Soprattutto alla luce delle nostre denunce!Statale7
Questi PONTI DELLA VERGOGNA i cittadini sardi li conoscono bene… e ci sembrava giusto ricordare l’entità di questo orrendo scempio anche a chi, di solito, è seduto dietro a una scrivania ed è pagato con soldi PUBBLICI – come chi lavora in Anas – ma nonostante questo si dimostra ben lontano dai problemi e dalle esigenze dei sardi.
L’Ing. Mele e i suoi ci hanno “rassicurati” sulla validità del loro piano di caratterizzazione, ma noi vogliamo vederci chiaro. Per questo ho già preparato la richiesta ufficiale di accesso agli atti per prendere visione del documento di cui abbiamo discusso durante l’ispezione.
Statale23Ve ne darò conto appena potremo studiarlo. La cosa certa, è che se qualcosa di buono per la Sardegna sarà fatto in termini di viabilità e tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini, lo si dovrà solo al fiato sul collo che noi del Movimento 5 Stelle abbiamo iniziato a mettere fin dal primo giorno sull’operato dei vertici della società. E che non si fermerà di fronte a niente e nessuno!

Commenti Facebook

commenti

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *